6 pain point digitali nel retail
6 pain point digitali condivisi da chi lavora nel Retail
6 pain point digitali nel retail

Con la trasformazione digitale si sono aperte nuove opportunità per i punti vendita fisici che devono competere con i vantaggi dei loro corrispettivi online. Per riuscire a superare con successo questa sfida è però necessario investire in tecnologie strategiche che ti permettano di sfruttare l’analisi dei dati per creare esperienze personalizzate per i clienti e ripensare il ruolo del personale nel punto vendita.

Detta così sembra semplice, ma è chiaro che questi cambiamenti non si mettono in atto dall’oggi al domani. Bisogna prima superare alcuni pain point legati alla trasformazione digitale.

Pain point digitali del Retail: quali sono? E quali sono le soluzioni?

  1. Offri una WiFi affidabile ai clienti

    Reti WiFi create appositamente a cui i clienti possono registrarsi facilmente per avere roaming senza interruzioni, offrendo una connettività di qualità per migliorare l’esperienza di acquisto e la permanenza nel punto vendita.
    In America il 77% delle persone usa il cellulare mentre fa acquisti. E molte volte lo fanno per cercare informazioni e prendere decisioni sugli acquisti. In questo modo offri anche un supporto al tuo staff, che avrà sempre più strumenti per assistere le richieste dei clienti.

  2. Monitora e gestisci i dati in maniera centralizzata

    Una rete semplice, intelligente e flessibile, in grado di offrire gestione scalabile, risoluzione di problemi avanzata e sicurezza. Tutto controllato da un unico strumento, senza aggravare il lavoro dello staff IT.
    Molte realtà dispongono di sistemi diversi, per esempio soluzioni per clienti (come il Wi-Fi del punto vendita) e soluzioni aziendali (come gestione del magazzino). Dover gestire molte piattaforme diverse e difficili da integrare può essere un vero caos!

  3. Raccogli dati da sfruttare per migliorare le vendite

    Analizza i percorsi dei clienti in posizioni multiple in tempo reale e lo storico dei percorsi. Raccogli dati su presenze e passaggi nel punto vendita, analisi delle zone e modelli sul coinvolgimento dei clienti e mappatura termica dei reparti del punto vendita.
    In questo modo avrai informazioni che ti permettono di personalizzare attività e offerte per i clienti, oltre a gestire il magazzino di conseguenza.

  4. Crea un’esperienza personalizzata per il cliente

    Il 90% degli acquisti avviene ancora nei punti vendita, ma la situazione è destinata a cambiare se i clienti non avranno lo stesso grado di personalizzazione nell’acquisto che trovano online.
    La buona notizia è che oggi hai gli strumenti per farlo: identifica i clienti che entrano nel punto vendita, attiva strumenti per stimolare il coinvolgimento sulla base della loro posizione all’interno del punto vendita e consenti al marketing mobile contestuale di promuovere fiducia, valore e vendite. Attiva messaggi promozionali mirati in base alla posizione per incentivare l’acquisto.

  5. Aiuta i dipendenti a sfruttare occasioni di vendita

    Tieni traccia dei movimenti del tuo personale di vendita e invia notifiche ai dipendenti riguardo a compiti da svolgere, richieste o problemi. Offri agli addetti alle vendite analisi preziose su possibilità di coinvolgere i clienti e sui loro comportamenti di acquisto.

  6. Ottimizza personale e risorse del punto vendita

    Controlla personale e inventario presenti in negozio, in modo da sfruttare al meglio le tue risorse per aumentare la produttività.

Vuoi sapere come la Marketing Automation può aiutarti ad aumentare le vendite? SALESmanago, la Customer Data Platform che offre un’esperienza integrata omni-channel. Noi di AI6 siamo in grado di offrirti tutta la consulenza che ti serve come Premium Partner di SALESmanago.

Scopri SALESmanago

Richiedi una consulenza
Autore
Enrico Guerini
Content e Social Media Marketing specialist, Antica Innoveria 1.6

Tutti gli articoli